LUIGI MARADEI

Nato a Mormanno il laureato in lettere e filosofia, lettore accanito e divoratore di biblioteche, aveva una cultura solida che spaziava in ogni campo dello scibile. Dapprima fu professore, poi preside della scuola media, insieme ai suoi colleghi mise a punto strategie educative tutte miranti al bene dei ragazzi con il coinvolgimento delle famiglie ai problemi della scuola. Dirigente operoso, corretto, scrupoloso, puntuale, preparato dette alle sue scuole un’impronta di grande serietà. Eccelse poi nella vita politica di Mormanno, fu sindaco nel 1960 e nel 1980. Uomo di sinistra portò avanti con convinzione le sue idee. Fu popolare e sincero. Ricoprì con successo

e alto senso del dovere anche la carica d’ assessore provinciale. Amò la sua Mormanno e per essa profuse tante energie. Avversato politicamente, non ebbe mai rancori, le critiche lo stimolavano e lo impegnavano maggiormente. Morì l’11 novembre 1985.

 

 

 

[testo tratto da Uomini, Tradizioni, Vita e Costumi di Mormanno di Luigi Paternostro]

torna all'inizio del contenuto